BCLP Investire negli USA

Investire Negli USA

IP

Main Content

Il General Data Protection Regulation (GDPR) e i suoi risvolti negli USA

Il General Data Protection Regulation (GDPR) e i suoi risvolti negli USA

May 24, 2018

Authored by: Bryan Cave Investi Renegli

In termini generali, il GDPR prevede che i dati personali di un cittadino UE non possano più essere trasferiti, condivisi, vendibili, archiviabili, o utilizzati senza il consenso informato ed espresso del titolare dei dati. Il consenso può essere ritirato in ogni momento e ogni qualvolta i termini dell’accordo sottostante vengano emendati sarà necessario ricevere un nuovo consenso. Tra gli altri diritti, viene inoltre regolato il c.d. “diritto all’oblio”, ovverosia il diritto di vedere i propri dati cancellati da qualunque sistema di archiviazione. Ai sensi del GDPR, una società che abbia i mezzi e le finalità di raccogliere e archiviare dati personali di residenti UE è per definizione un c.d. data controller con contestuale responsabilità a gestire tali dati in totale sicurezza. Se poi i dati vendono inoltrati a una terza parte per il suo processamento, tale parte sarà generalmente considerata un c.d. data processor e il data controller avrà la

Registrazione del marchio e Startup

May 30, 2017

Categories

Registrazione del marchio e Startup

May 30, 2017

Authored by: Bryan Cave Investi Renegli

Un marchio identifica i prodotti e servizi forniti da una startup, e li distingue e protegge da quelli forniti, fabbricati, venduti o offerti da altri potenziali concorrenti. Il marchio rappresenta inoltre una garanzia di qualità e fornisce notorietà di una società. Negli Stati Uniti, esistono due fonti principali relativi ai diritti su un marchio: (i) i c.d. Common Law rights, i quali sono fondati sul primo utilizzo del marchio, in relazione alla specifica area geografica in cui questo è effettivamente utilizzato; e, (ii) la registrazione federale presso lo United States Patent and Trademark Office (c.d. USPTO, ovverosia l’agenzia federale statunitense che regola i diritti su marchi e brevetti), che fornisce tutela a livello nazionale.

I Common Law rights vengono in esistenza non appena un marchio viene concretamente utilizzato per individuare la fonte di un prodotto/servizio che viene effettivamente venduto o reso noto a dei consumatori. Al pari di un marchio

Perchè registrare marchio e copyright negli Stati Uniti?

March 29, 2017

Categories

Perchè registrare marchio e copyright negli Stati Uniti?

March 29, 2017

Authored by: Bryan Cave Investi Renegli

Per chi intende esportare prodotti negli Stati Uniti, sia attraverso la costituzione di una sussidiaria statunitense, sia direttamente attraverso la propria società italiana, è di fondamentale importanza provvedere alla registrazione del proprio marchio o del proprio copyright su disegni e pubblicazioni, anche negli Stati Uniti.

Le tasse di registrazione del marchio a livello federale sono relativamente contenute; i benefici, tuttavia, sono sostanziali. Registrando il proprio marchio negli Stati Uniti presso lo United States Patent and Trademark Office (USPTO) si ottiene la piena tranquillità circa la circolazione dei prodotti negli USA e maggiori rimedi esercitabili in via giudiziaria avverso i contraffattori che commettono violazioni del marchio. I vantaggi conferiti con la registrazione federale del marchio negli USA sono i seguenti:

  • Vengono richiesti minori prerequisiti al fine di agire, in sede federale, contro chi ha commesso una violazione in relazione al marchio registrato.
  • Alcuni rimedi sono concessi solo a coloro che hanno
  • IP e Antitrust: attenzione alle nuove Guidelines

    February 27, 2017

    Categories

    IP e Antitrust: attenzione alle nuove Guidelines

    February 27, 2017

    Authored by: Bryan Cave Investi Renegli

    In data 12 gennaio 2017, la Federal Trade Commission (“FTC”) e la Antritrust Division of the Department of Justice (“DOJ”) statunitensi, hanno approvato un aggiornamento alle “Antitrust Guidelines for the Licensing of Intellectual Property” del 1995 (le “Linee Guida”). Le Linee Guida del 1995 definivano le modalità per verificare la presenza di effetti antitrust di accordi in materia di IP. Le nuove Linee Guida del 2017 sono in linea con l’evoluzione normativa degli ultimi 20 anni quanto a regolamenti, giurisprudenza, esecuzione, e politiche adottate da FTC e DOJ in materia di fusioni e acquisizioni (tenendo conto delle “2010 Merger Guidelines”)[1].

    In primo luogo, bisogna rilevare come le Linee Guida del 2017 non alterino la struttura prevista nella precedente versione del 1995; nello specifico: (i) FTC e DOJ continueranno a usare lo stesso tipo di analisi antitrust comunemente applicata ad altri tipi di diritti proprietari (non vi è, quindi,

    Proprietà intellettuale e Defend Trade Secrets Act of 2016

    May 23, 2016

    Categories

    Proprietà intellettuale e Defend Trade Secrets Act of 2016

    May 23, 2016

    Authored by: Bryan Cave Investi Renegli

    Il Defend Trade Secrets Act of 2016 (“DTSA”), firmato dal presidente Obama in data 11 maggio 2016, ha modificato la normativa relativa alla tutela dei segreti industriali (“trade secrets”). La nuova disciplina consente ai titolari di segreti industriali di adire le corti federali in ipotesi di appropriazione indebita dei medesimi, senza che ciò impedisca di ricorrere contestualmente anche ad una corte statale. Il ricorso ad una corte federale per violazione del DTSA, in particolare, consente di ottenere danni, oltre a ulteriori danni esemplari e spese legali, qualora l’appropriazione indebita sia avvenuta consapevolmente (“willfully and maliciously”).

    Tuttavia, al fine di poter beneficiare di tali rimedi così come previsti dal DTSA, è necessario che (i) gli accordi di proprietà intellettuale con i propri dipendenti, (ii) gli accordi di riservatezza con terze parti, e (iii) le altre tipologie contrattuali relative all’utilizzo di segreti industriali, siano in linea con le previsioni del DTSA. In

    The attorneys of Bryan Cave LLP make this site available to you only for the educational purposes of imparting general information and a general understanding of the law. This site does not offer specific legal advice. Your use of this site does not create an attorney-client relationship between you and Bryan Cave LLP or any of its attorneys. Do not use this site as a substitute for specific legal advice from a licensed attorney. Much of the information on this site is based upon preliminary discussions in the absence of definitive advice or policy statements and therefore may change as soon as more definitive advice is available. Please review our full disclaimer.